World News

Svizzera: Raid antiterrorismo della polizia

Svizzera: Raid antiterrorismo della polizia

Martedì, la polizia svizzera ha effettuato un raid-antiterrorismo su larga scala in tre regioni; durante le incursioni, sono state perquisite le abitazioni di 11 persone con presunti legami con organizzazioni terroristiche islamiche radicali .

Quasi 100 agenti hanno preso parte alle operazioni condotte nei cantoni di Zurigo, Vern, e Sciaffusa. Fonte Ufficio del procuratore generale (MPC).

Coloro che sono stati coinvolti nei raid hanno violato la legge che vieta la partecipazione ad un gruppo criminale – in questo caso, ISIS o Al-Qaeda.

Il MPC ha riferito che sei degli individui le cui abitazioni sono state perquisite sono adulti, mentre i restanti cinque, coinvolti nelle perquisizioni, sono minorenni.
Uno degli adulti è un combattente islamico ritornato in Europa che è stato precedentemente giudicato da un tribunale svizzero per i suoi presunti collegamenti con l’ISIS.

Un altro uomo è attualmente trattenuto in custodia in attesa che un giudice decida o meno di metterlo in detenzione preventiva.

Hanno preso parte alle incursioni le autorità di polizia cantonali di Zurigo, Sciaffusa, e Berna, il MPC e gli Uffici della Procura minorile da Berna e Winterthur.

L’operazione di polizia su larga scala è la conseguenza di un atto d’accusa nei confronti di due uomini accusati di aver fornito supporto materiale da e per partecipare alla Stato islamico. Uno degli imputati è uno svizzero-italiano che è stato reclutato dall’organizzazione terroristica.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento