Islam

SVIZZERA: “Sei gay? Sei gay? Sei gay? ”Chiese il padre musulmano iracheno mentre cercava di uccidere suo figlio gay tagliandogli la gola

SVIZZERA: “Sei gay? Sei gay? Sei gay? ”Chiese il padre musulmano iracheno mentre cercava di uccidere suo figlio gay tagliandogli la gola

Se Seran M fosse stato ancora in Iraq, non sarebbe accaduto nulla al padre in quanto la sua morte sarebbe stata considerata un “omicidio d’onore”, consentito dalla legge della sharia.
Quando ha saputo che suo figlio adolescente era gay, è impazzito e ha cercato di ucciderlo con un coltello.

Sei mesi dopo essersi svegliato dal suo coma artificiale, il diciassettenne testimonia :

“Grazie al mio istinto di sopravvivenza, mi sono difeso con tutte le mie forze, sono riuscito a fuggire dal balcone e ha trovato aiuto dai vicini, che hanno chiamato l’ambulanza e la polizia.”

Il diciassettenne è stato immediatamente portato all’ospedale dell’isola di Berna. Aveva gravi tagli al collo e alla parte superiore del corpo.

“Fortunatamente, mio padre non è riuscito a colpirmi alla carotide. Ma la mia trachea è stata colpita e mi hanno dovuto mettere in coma artificiale “.

Seran M. è cresciuto in una zona rurale del cantone di Berna, in Svizzera, e dice: “Ho sempre nascosto la mia omosessualità alla mia famiglia”.

Suo padre è stato arrestato dalle autorità e le relazioni tra i membri della famiglia sono peggiorate.

“Mia madre si vergogna di quello che è successo (perché ora i suoi amici e i suoi familiari sanno che suo figlio è gay)

Eppure vediamo ancora gay in tutto il mondo che marciano a sostegno delle stesse persone la cui religione sostiene la loro esecuzione.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento