Islam

Dopo le rivolte musulmane in Svezia, il primo ministro svedese afferma che l’integrazione è fallita, gli immigrati alimentano il crimine delle bande

“La segregazione è andata così lontano che abbiamo società parallele in Svezia. Viviamo nello stesso paese, ma in realtà diverse”, afferma Magdalena Andersson La Svezia non è riuscita a integrare il gran numero di migranti che il paese ha ricevuto negli ultimi due decenni, e questo ha portato alla creazione di società parallele e alla violenza delle bande, ha detto giovedì il primo ministro svedese di estrema sinistra Magdalena Andersson presentando diverse iniziative per combattere il crimine organizzato. Molti svedesi sono stati recentemente scioccati dai disordini che hanno lasciato un centinaio di agenti di polizia feriti durante il fine settimana di Pasqua, con i video di veicoli della polizia in fiamme e giovani in rivolta che lasciavano il paese sotto shock. La violenza ...

NIGERIANO LE SALTA ADDOSSO SUL BUS E TENTA DI STUPRARLA

Un autista Atac ha salvato una ragazza dallo stupro di un nigeriano. Ha fermato subito il bus, ha chiuso le porte per impedire che l’africano potesse scappare e ha immediatamente chiamato le forze dell’ordine. Grazie al conducente, gli agenti di polizia intervenuti sul posto sono riusciti ad arrestare in flagrante lo stupratore. L’attacco è avvenuto ieri a bordo di un autobus della linea 788 dell’Atac, che parte da Tor Pagnotta e arriva in via della Magliana, periferia sud di Roma. Il fatto è avvenuto in pieno giorno, intorno alle 12: stando a quanto si apprende, un nigeriano di 42 anni ha molestato una ragazza di 28 anni. L’aveva già seguita e importunata per strada, poi era salito insieme a lei sul mezzo pubblico, ordinandole di sedersi affianco a lui. Al rifiuto di lei, il 42enne le è s...

Migranti: 69 sbarcano in Salento, fermati presunti scafisti

LECCE, 30 APR – È arrivato nel porto di Santa Maria di Leuca (Lecce) il motoveliero intercettato al largo del Capo di Leuca dalla Guardia di Finanza con a bordo 69 i clandestini, soccorsi dai volontari della Croce Rossa e della Caritas. Si tratta di iraniani e iracheni e, in minor parte, di afghani. Tra loro ci sono anche bambini e donne, due delle quali in avanzato stato di gravidanza che sono state condotte in ospedale a seguito di un malore. Tutti i migranti sono in buone condizioni di salute. Due uomini del Tagikistan, ritenuti i presunti scafisti, sono stati sottoposti a fermo dalla Guardia di Finanza.

ISLAMICO VANDALLIZZA ALTARE A COLLÉGIALE NOTRE-DAME: “E’ PAZZO”

L’immigrato islamico che ha attaccato la Collégiale Notre-Dame a Mantes-la-Jolie sarà processato il 31 maggio? La risposta è nelle mani di un perito psichiatrico, incaricato di presentare la sua perizia prima del processo. Questo giovedì, 28 aprile 2022, il tribunale di Versailles ha preferito archiviare questo fascicolo, vista la personalità di Mohammed, 37 anni. Era stato arrestato quattro giorni prima quando aveva vandalizzato l’altare della chiesa. Trasportato per l’esame al centro ospedaliero di Mantes-la-Jolie, aveva rubato uno dei telefoni fissi di emergenza. Presentato in videoconferenza dalla sua detenzione, questo cittadino algerino ha presentato tutti i possibili e immaginabili disturbi della personalità. Sono tutti pazzi.

LIBERAZIONE: SBARCANO 500 CLANDESTINI IL 25 APRILE MENTRE MATTARELLA CANTA BELLA CIAO

Uno Stato che celebra il giorno della sconfitta non può che accogliere invasori il giorno in cui la celebra. Mentre il presidente della repubblica ciancia di invasioni e belle ciao, l’invasore sbarca. E lui continua a dormire il sonno degli incapaci. Un motopesca con circa 400 clandestini a bordo è stato intercettato nella notte al largo delle coste siciliane. Gli invasori sono stati trasbordati su alcune motovedette e portati al porto di Pozzallo dove sono cominciate le operazioni di sbarco. Atteso anche l’arrivo di una nave dove i clandestini staranno in crociera per la cosiddetta ‘quarantena’. E’ il secondo massiccio sbarco di questo tipo a Pozzallo. Altri due sbarchi sono avvenuti a Lampedusa e Pantelleria. Otto clandestini sono sbarcati stanotte a Lampedusa dopo essere arrivati con un...

25 APRILE DI SBARCHI: I NUOVI INVASORI ARRIVANO DIRETTAMENTE IN PORTO

Ieri due approdi di clandestini in Calabria: 71 clandestini a Roccella Jonica e cento a Crotone. E nei primi tre mesi e mezzo di questo anno siamo già a cifre record, superiori a quelle del 2021 che era già stato l’anno col maggior numero di arrivi. Da gennaio a oggi sulle coste joniche sono arrivati 907 clandestini con nove barche, lo scorso anno nello stesso periodo le navi delle cosiddette Guardia costiera e Guardia di Finanza avevano portato ‘solo’ tre imbarcazioni con 200 clandestini, l’ultima proprio il 25 aprile. Poi il 2021 si è concluso, come detto, come anno da record con ben 7mila arrivi, tre volte tanto il 2020. Non parliamo nemmeno del 2019. Dunque, malgrado la stagione invernale, la rotta turca sembra ancora più attiva. Come le due barche arrivate domenica. La prima è arrivat...

L’Arcivescovo Carlo Maria Viganò: “L’agenda del Nuovo Ordine Mondiale esige che l’Italia perisca” (Video)

“Nei piani del Nuovo Ordine Mondiale, l’Italia dovrebbe soccombere, essere invasa da milioni di immigrati, perdere la sua identità cattolica, cancellare le sue tradizioni ed essere venduta alle multinazionali straniere”. L’arcivescovo Carlo Maria Viganò, arcivescovo italiano ed ex nunzio apostolico negli Stati Uniti, ha deviato dalla linea del partito vaticano su molteplici questioni. In particolare, ha dissentito su molte questioni legate al Covid. Il video che segue mostra estratti di un’intervista che l’Arcivescovo Viganò ha rilasciato al Dott. Armando Manocchia per il canale televisivo italiano “Canale Italia” il 2 aprile 2022. L’Arcivescovo discute del Nuovo Ordine Mondiale, del Forum Economico Mondiale e del Grande Reset. Spiega a...

La Grande Moschea di Parigi esorta i musulmani a votare per Macron e sconfiggere Le Pen

La crescente popolazione musulmana della Francia è stata esortata a votare per Macron domenica Le principali organizzazioni islamiche stanno correndo per allineare il voto della popolazione musulmana francese dietro Emmanuel Macron per il voto del secondo turno di domenica. Secondo il rettore della Grande Moschea di Parigi, Chems-Eddine Hafiz, “l’astensione dal voto e i voti in bianco rafforzeranno l’ala di estrema destra”. In una dichiarazione video pubblicata sui social media, ha anche affermato che “le forze maligne stanno parlando oggi chiedendo l’esilio dei musulmani”. “Come reagire a questa malevolenza che sta diventando comune e sta prendendo piede nella mente delle persone?” ha chiesto prima di rispondere alla sua stessa domanda...

Un migrante iracheno accoltella un uomo nella stazione ferroviaria di Berlino, ma i giornali liberali tedeschi tacciono sul background straniero dell’assasino

La stampa liberale tedesca fa di tutto per evitare di riferire sul background straniero dei migranti assassini Martedì mattina, un uomo di origine irachena ha accoltellato alla schiena un passeggero alla stazione ferroviaria di Berlino Ostkreuz, ferendolo gravemente. L’autore inizialmente si è imbattuto nell’uomo di 46 anni e poi improvvisamente lo ha pugnalato alla schiena con un coltello, riferisce la polizia federale. La vittima gravemente ferita ha avuto salva la vita quando ha raggiunto una pattuglia del servizio di sicurezza della compagnia ferroviaria Deutsche Bahn. “I soccorritori hanno curato subito il viaggiatore ferito e poi lo hanno portato in un ospedale per cure mediche”, ha dichiarato la polizia federale. Una volta che la polizia ha controllato il bac...

SHARIA IN ITALIA, MUSICA VIETATA IN SCUOLE E RONDE ISLAMICHE. IMAM A ITALIANI: “STATE ZITTI”

In Italia ormai vige la Sharia. Ronde di immigrati islamici impongono la legge di Maometto nei quartieri. Sul caso della musica vietata a scuola su imposizione di due musulmani, studenti che un giorno già con l’attuale legge diverranno ‘italiani’, interviene anche il capo dei musulmani in Italia. Il presidente dell’Unione delle comunità islamiche d’Italia, longa manus dei Fratelli Musulmani in Italia, tal Yassine Lafram, ha spiegato che «i cardini del ramadan sono fondamentalmente che non si mangia e non si beve dall’alba al tramonto», mentre le «raccomandazioni» per il Ramadan riguardano la preghiera, le invocazioni e la lettura del Corano. Per Lafram, dunque la vicenda non doveva essere resa pubblica per evitare di esporre «anche i ragazzi a enfasi o polemiche pretestuose».

MIGRANTE: “NON VEDO L’ORA DI DECAPITARE BAMBINI ITALIANI”

Ospitiamo un esercito di individui che ci odiano. E la nostra debolezza non fa che aumentare il loro odio nei nostri confronti. Come il richiedente asilo che si vantava di avere sgozzato diversi uomini in Algeria e di volere fare lo stesso in Italia e che, solo dopo anni di permanenza in Italia a spese nostre, venne alla fine espulso. Il 48enne richiedente asilo algerino venne alla fine espulso per “motivi di pericolosità sociale”. Era entrato clandestinamente nel nostro Paese un anno prima, per poi chiedere asilo politico. Un algerino. Più di una volta il 48enne aveva avuto atteggiamenti aggressivi nei confronti delle operatrici del centro che a suo dire non operavano seguendo le regole dell’islam. In Italia. Rouabhia era già entrato in Italia per due volte, nel 2007 e nel 2016, entrambe ...

IMAM MODERATO: “ITALIANI SONO PEGGIO DEGLI ANIMALI”

Cosa pensano gli imam islamici degli italiani? Quando non sanno di essere sentiti, che sono degli animali. “Sai come sono questi italiani? Sono peggio degli animali”. Queste le parole pronunciate dal 38enne ceceno Eli Bombataliev, durante le conversazioni telefoniche con la moglie russa. L’uomo avrebbe sottoposto la donna, ora espulsa dal territorio italiano, ad un percorso di indottrinamento per convincerla a diventare una kamikaze. La frase sugli italiani le avrebbe dette commentando le riflessioni della moglie che diceva di non essere stata più trattata con rispetto da quando si era convertita all’Islam. “SONO PEGGIO DEGLI ANIMALI, QUINDI BISOGNA PUNIRE QUESTI DIAVOLI” “Bisogna punire questi diavoli” le diceva Bombataliev e, alle sue reticenze su un martirio vicino, insisteva dicendo “n...