Migranti

‘La distruzione dell’Europa’ I nuovi piani di asilo del governo tedesco di sinistra

I partiti tedeschi dell’Unione Cristiano-Democratica (CDU) e dell’Unione Cristiano-Socialista (CSU) hanno espresso indignazione per i piani del ministro federale dell’Interno Nancy Faeser (SPD) per accelerare il trasferimento dei migranti nell’Unione europea, e in particolare in Germania. Il politico dell’SPD vuole forgiare una coalizione di “Stati membri disposti” ad accettare più migranti, ma la CDU tedesca e la CSU più socialmente conservatrice chiedono “più controllo” per frenare la migrazione. “La priorità assoluta per un ministro dell’Interno tedesco deve ora essere quella di inviare chiari segnali di stop e non emettere nuovi inviti. Per molti anni, la Germania ha sopportato il più grande onere umanitario in Europa...

ISLAMICO RIVENDICA STUPRI DI PIAZZA: “PER NOI LO STUPRO È NORMALE”

Per i musulmani lo stupro è un effetto del jihad. Per questo anche quanto accaduto a Milano è parte del jihad migratorio. “L’Islam insegnato dal profeta non è compatibile con la democrazia”. E’ onesto, Mohamed Abrini, il jihadista marocchino e belga per ius soli coinvolto negli attentati del Bataclan e dell’aeroporto di Zaventem. È qui che lo scorso settembre si è aperto il processo per gli attentati islamici del 13 novembre 2015 in cui persero la vita 130 europei. Gli imputati alla sbarra sono venti. Tra loro c’è Salah Abdeslam, l’unico sopravvissuto del commando che fece strage alla sala concerti del boulevard Voltaire, allo Stade de France e in diversi bar e ristoranti della capitale francese. È risultato positivo al Covid e per questo il suo interrogatorio è stato rinviato. Nel frattem...

Catanzaro: MAROCCHINO STRANGOLA LA MOGLIE

Un altro femminicidio commesso da uno straniero (marocchino). Domani, su @IlPrimatoN, vi racconterò perché in Italia è sempre più allarme criminalità di importazione. pic.twitter.com/BNb4hJCVPg — Francesca Totolo 2 (@fratotolo2) January 16, 2022 Un immigrato di 49 anni è stato fermato dai carabinieri a Motta Santa Lucia, in provincia di Catanzaro, con l’accusa di avere strangolato e ucciso la moglie al culmine di una lite. Secondo quanto si apprende, la coppia, di origine marocchina, si trovava nella camera da letto quando, dopo l’ennesima lite, l’africano avrebbe aggredita la donna per poi strangolarla. Ad avvertire i militari sarebbe stato il datore di lavoro dell’uomo, al quale il presunto assassino avrebbe confessato l’omicidio. L’uomo, accusato di omicidio volontario aggravato, ...

STUPRATA A 17 ANNI DAL MIGRANTE COL PERMESSO UMANITARIO: “E’ STATO ORRIBILE” (video)

Violentata dal profugo, lo scioccante racconto di una diciassettenne padovana, stuprata mesi fa da un richiedente asilo in libera uscita. Col permesso umanitario di stuprare ragazzine italiane: “Mi ha afferrata per le spalle e spinta contro il muro”.

STUDENTESSE AI PROFUGHI E SCUOLE DI SESSO: COSÌ IL PD SPERA DI ELIMINARE GLI ITALIANI

Che l’accoglienza dei cosiddetti profughi non sia per il PD un fine (a parte il business per le coop), ma il mezzo per disarticolare l’omogeneità etnica dell’Italia, è evidente. Anche perché, ormai è chiaro a tutti, di profughi reali non ce ne sono mai stati, in questi anni. Tranne numeri risibili. E anche ora, che hanno ricominciato a traghettare, continuano a non arrivare profughi: nigeriani, tunisini, algerini, pakistani e bengalesi sono invasori, non certo persone in fuga da una qualche guerra. Ma, al di là di questo, non frega e non fregava nulla, se non ad una minoranza di buonisti invasati, di accogliere: a loro interessava importare una massa critica di afroislamici necessaria all’imbastardimento della società. E non usiamo questo termine a cuor leggere, perché siamo consapevoli de...

LA ONG DI CASARINI TORNA A TRAFFICARE CLANDESTINI IN LIBIA

Nuova missione per la Mare Jonio, che alle 16.06 del 15 gennaio è salpata dal porto di Trapani alla volta della Libia. La nave della ong di Casarini. E’ una delle due battente bandiera italiana e ha iniziato la sua decima operazione ed è pronta a raggiungere le altre imbarcazioni che già operano nella zona. Nei giorni scorsi a bordo della Mare Jonio aveva fatto una passerella ideologica il vescovo di Trapani : “Vi accompagniamo nelle vostre spine, le critiche e le calunnie”. Ricordiamo cosa fa la Chiesa a Trapani attraverso il direttore della Caritas: A bordo dell’imbarcazione c’è anche il consigliere regionale lombardo del partito finanziato da Soros, Più Europa/Radicali, tal Michele Usuelli. È stato imbarcato come medico di bordo ed è alla sua seconda esperienza. Mentre negli ospedali it...

MORTA BIMBA DI TRE ANNI GETTATA GIÙ DA BALCONE A TORINO, ARRESTATO COMPAGNO SPACCIATORE E MAROCCHINO DELLA MADRE ITALIANA:

Un altro caso di compagno migrante di una donna italiana che uccide il figliastro. E anche questa vicenda dimostra che i rapporti italian– nordafricani sono sempre quelli cliente–spacciatore. E’ stato fermato dalla polizia, poco prima delle quattro del pomeriggio, dalla polizia, Azhar Mohssine, 32 anni, di origini marocchine, compagno della madre di Fatima, la bimba di tre anni precipitata dal quarto piano di un palazzo in via Milano, nel centro di Torino, attorno alle 21,45 di ieri sera. La bambina è morta questa mattina dopo che i neurochirughi dell’ospedale Regina Margherita l’hanno operata nella notte per cercare di salvarle la vita: aveva riportato lesioni multiple al torace e al cranio, lesioni multiple alle ossa. L’intervento dell’equipe di neurochirurghi tecnicamente è riuscito ma ...

Germania: richiedente asilo iracheno ha violentato in ospedale una 90enne

Ciò che sarebbe accaduto alla vedova disabile fisica Lili F. (90 anni) nella toilette del pronto soccorso dell’ospedale di Dresda-Friedrichstadt è scioccante. Secondo l’accusa, l’iracheno Munthar Al L. (33 anni) si è fatto strada nel bagno e ha abusato gravemente di lei. Ora è in piedi davanti al tribunale regionale di Dresda “per stupro con danni fisici intenzionali”, secondo il procuratore generale Lorenz Haase. Lili F., che vive in una casa di riposo, è arrivata al pronto soccorso per una radiografia dopo una caduta. Nell’area di attesa voleva andare in bagno: “Alla porta qualcuno ha improvvisamente spinto la sedia a rotelle, e l’ha portata in bagno. “All’inizio ho pensato che fosse un’infermiera. Ma quando si strofinò se...

IMAM MODERATO: “DOBBIAMO MUTILARE LE DONNE O FANNO TROPPO SESSO” – VIDEO

Oggi, per il viaggio sul pensiero degli imam che predicano il Corano in Occidente, vi presentiamo l’imam della moschea gestita dai Fratelli Musulmani in Virginia, Stati Uniti. Quella che produsse il terrorista di Fort Hood e due terroristi dell’11 settembre. Ricordiamo che anche la moschea di Roma, quella già presieduta dall’ex deputato marocchino del PD, Chaouki, è diretta emanazione dei Fratelli Musulmani. L’imam supporta la mutilazione genitale femminile perché, dice, questa “previene i problemi causati dall’ipersessualità delle donne.” Un altro imam, invece, spiega come per il Corano, e non è una novità, la vita di un infedele non sia paragonabile a quella di un musulmano:

Spagna: Brutale attacco in pieno giorno con machete di due nordafricani contro un uomo (Video)

La vittima ha subito un’amputazione parziale da un lato ed è stata portata d’urgenza in ospedale in gravi condizioni. Mercoledì, due migranti nordafricani hanno gravemente attaccato José, un uomo spagnolo di 33 anni, con un machete in mezzo alla strada a Molina de Segura, Murcia, Spagna. I migranti stavano aspettando di balzare sull’uomo mentre scendeva dalla sua auto. La vittima ha subito un’amputazione parziale da un lato ed è stata portata d’urgenza in ospedale in gravi condizioni. Secondo l’agenzia di stampa spagnola, El Español, fonti della polizia hanno confermato che “due nordafricani [32 e 24] stavano aspettando uno spagnolo per accoltellarlo”. Quando José è sceso dall’auto in via Triunfo, i marocchini si sono precipitati e lo h...

Il Belgio revoca il permesso di soggiorno dell’imam della più grande moschea del paese per “grave pericolo per la sicurezza nazionale”

Giobedì scorso è emerso che il permesso di soggiorno per l’imam della più grande moschea del Belgio è stato ritirato dal governo belga nell’ottobre dello scorso anno in seguito alle preoccupazioni per le “minacce alla sicurezza nazionale”.. Il segretario di Stato per l’asilo e le migrazioni Sammy Mahdi ha revocato il diritto a Mohamed Toujgani, capo imam di Al Khalil a Molenbeek, di risiedere permanentemente in Belgio, vietandogli di entrare nel paese per dieci anni con riserva di appello. Secondo l’ufficio di Mahdi, il governo aveva ricevuto informazioni dai servizi di sicurezza belgi che dimostravano che Toujgani, che aveva risieduto nel paese per 40 anni, rappresentava una “seria minaccia alla sicurezza nazionale”. L’ordine di lascia...

Francia: Sei statue decapitate in una chiesa di Poitiers

La testa della statua del piccolo Gesù, che era presente nel presepe della chiesa, era accuratamente adagiata nella paglia accanto al resto del corpo. Pochi giorni prima, anche un’altra chiesa a meno di due chilometri di distanza era stata vandalizzata.