Migranti

Francia: migrante afghano condannato per aver aggredito il personale ospedaliero e minacciato di ucciderli con L’AK-47

Il Tribunale penale di Rennes, nel dipartimento francese di Ille-et-Vilaine, ha emesso una pena sospesa di sei mesi a un migrante afghano dopo averlo giudicato colpevole di aver aggredito gli operatori sanitari dell’ospedale della città e aver minacciato di ucciderli con un AK-47. Il 19enne afghano, prelevato dai Gendarmi davanti a una discoteca gravemente intossicato, ha aggredito quattro operatori sanitari dell’ospedale universitario di Rennes prima di essere trattenuto. Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa francese Actu, l’afghano, arrivato al pronto soccorso dell’ospedale, ha immediatamente iniziato ad agire in modo aggressivo e fuori controllo nei confronti del personale ospedaliero. Anthonin, un’infermiera con 16 anni di esperienza, ha d...

Ex ammiraglio italiano punta il dito sul caso delle migrazioni di massa creato dalle “navi schiaviste” delle Ong che violano il diritto internazionale

Il contrammiraglio Nicola De Felice è stato a capo del comando navale italiano in Sicilia negli anni 2015-2018 al culmine della crisi dei migranti. Tra gli altri compiti, ha dovuto coordinare il salvataggio di 700 migranti da un barcone naufragato al largo delle coste libiche nell’aprile 2015. In precedenza, è stato addetto alla difesa italiano in Tunisia dal 2007 al 2010. Si è ritirato dal servizio attivo nel 2018, Ora De Felice è senior fellow presso il Centro Studi Machiavelli dove ha denunciato le Ong europee per aver collaborato con i trafficanti di esseri umani e per aver infranto il diritto internazionale in mare. Nel suo ultimo articolo pubblicato il 5 gennaio 2021, De Felice ha reagito all’arrivo di 265 “vittime del naufragio pagante” a bordo della nave ong...

Non hai messo la mia salsa sulle patatine fritte francesi – Preparati a morire!

Se vuoi toglierti dalla mente la fine dell’Europa guarda questo divertente piccolo video di un arricchitrice di cultura (-enrichess?) che fa grossi capricci su una qualche salsa mancante per le sue patatine fritte. Note: La donna parla con accento marocchino. Questo video è stato registrato nell’ottobre 2020, in un McDonalds drive-through da qualche parte vicino a Sint-Niklaas, in Belgio. Trascrizione video: 00:00 … Chi dà salse, eh! Non dà quelle salse! 00:03 Cosa c’è che non va? – Cosa? Hai intenzione di colpirmi o cosa!? — No, per niente, 00:07 Sto solo chiedendo cosa c’è che non va. – Sono appena andato quasi a St. Niklaas, vero!? 00:10 Le dico, metti tutto in quella borsa, poi lei dice: “Sì, sì”! 00:13 Ma non ce l’ho. Ho tre ...

Jihadista dello Stato Islamico ha comprato schiavi sessuali con soldi ottenuti in Francia

Signore, che stupidi sono questi Infedeli. I non musulmani che pagano per il benessere dei musulmani è un dettato coranico: “Combattete coloro che non credono in Allah né nell’Ultimo Giorno, né tenete quel proibito che è stato proibito da Allah e dal Suo Messaggero, né riconoscete la religione della Verità,(anche se lo sono) del Popolo del Libro, finché non pagano la Jizya con volenterosa sottomissione, e si sentono sottomessi” (Corano 9:29). Il califfo Umar disse che i pagamenti jizya dai dhimmi erano la fonte del sostentamento dei musulmani: “Narrato Juwairiya bin Qudama at-Tamimi: Abbiamo detto a ‘Umar bin Al-Khattab, ‘O Capo dei credenti! Avvisaci. Egli disse: ‘Vi consiglio di adempiere alla Convenzione di Allah (fatta con i Dhimmi) in quanto è...

Scuola francese ripristina il maiale: i genitori musulmani ululano …

Il municipio di Béziers ha rimosso i menu sostitutivi senza maiale nella mensa. D’ora in poi, ogni giorno vengono offerti un menu classico e un menu vegetariano. SOS Racisme chiede al municipio di Robert Ménard di riconsiderare la sua posizione. Da lunedì, il municipio di Béziers (Hérault) ha rimosso i menu di sostituzione senza maiale dalle mense scolastiche. I bambini ora hanno la possibilità di scegliere tra un menu classico e un menu vegetariano, offerto tutti i giorni della settimana. Questa decisione di Robert Ménard è stata presa quando è stato scelto un nuovo fornitore, ha suscitato l’agitazione di diverse associazioni, tra cui SOS Racisme, che deplora la mancanza di consultazione con le famiglie degli studenti. SOS Racisme chiede al comune di “riconsiderare la su...

Un pericoloso Islamista potrà rimanere in Germania, anche se il tribunale che ha impedito la sua deportazione ha confermato che è una persona pericolosa

Da quasi un anno lo Stato tedesco della Bassa Sassonia cerca di sbarazzarsi di un sospetto terrorista. Ma Ahmet K. (30 anni) di Gottinga ha sconfitto le autorità una dopo l’altra. Recentemente, il tribunale amministrativo di Gottinga ha interrotto la sua deportazione. L’elenco degli errori: Ahmet K. vive a Gottinga dall’estate 2018. Poiché apparentemente si radicalizzava, simpatizzava con i salafiti e voleva comprare un’arma, è stato messo sotto intercettazione. Nel corso di un’operazione di polizia, ha minacciato gli agenti: “Posso uccidere anche te”. Arrestato, è stato trasferito nel carcere di Langenhagen. Questa volta, Ahmet K. viene rilasciato e immediatamente gli viene ordinato di lasciare il paese. Nuova giustificazione: la sua è una presunt...

Cipro diventa una nuova porta d’accesso per i migranti verso l’Europa

Continua l’afflusso di migranti nell’isola di Cipro, con le autorità di sicurezza locali che fermano una nave con 55 migranti a bordo nella parte sud-orientale dell’isola. Fonte: Kronen Zeitung. Non è ancora chiaro da dove siano venuti i migranti, ma le autorità ritengono che siano partiti dal Libano. Dopo essere stati sottoposti al tes per il coronavirus, i migranti illegali sono stati portati in un centro di accoglienza già sovraffollato. Negli ultimi anni, il numero di migranti che arrivano sull’isola è aumentato drasticamente. Nel 2019, 10.000 migranti sono arrivati sull’isola. Un anno prima erano 7.761, mentre nel 2017 e nel 2016 la polizia ha registrato rispettivamente 4.582 e 2.936 migranti illegali. I dati per il 2020 non sono ancora disponibili, ma re...

506 migranti illegali hanno cercato di entrare in Ungheria nel fine settimana di Capodanno

Dicembre ha portato a un aumento significativo del numero di tentativi di ingresso illegale in Ungheria che sono proseguiti durante il lungo fine settimana di Capodanno. Fonte:i dati della polizia nazionale ungherese. La settimana prima di Natale dal 14 dicembre al 20 dicembre ha mostrato il maggior numero di tentativi di attraversamento illegale rilevati, principalmente al confine serbo a sud e quello rumeno ad est. Durante quella settimana, la polizia e le guardie di frontiera hanno sventato 1.326 tentativi di attraversamento e portato altre 1.490 persone nel paese da cui sono entrate, portando il numero combinato a 2.816, rispetto a una media di circa 800 a settimana durante l’intero anno e un minimo di soli tre tentativi e 23 trasgressori arrestati nel terzo mese di aprile, duran...

2021: l’anno “bifronte” della sicurezza nazionale e dell’immigrazione clandestina

Molte teorie del complotto potrebbero non essere reali, ma non c’è dubbio che la pratica del complotto esiste. In termini del XXI secolo, la più grande di queste cospirazioni comporta lo sforzo dei gruppi di interesse economici e politici di influenzare processi spontanei o consapevolmente stabiliti e allo stesso tempo promuovere le proprie opinioni. Lo fanno per promuovere i loro interessi esclusivi, in molti casi a scapito della società maggioritaria. Non importa quanto ci sforziamo per questo, nessuno può prevedere il futuro in modo esaustivo. Ci sono molti tentativi, ovviamente. Gli scienziati sociali elavano formule che orientano la maggior parte delle persone verso la giusta direzione o, molto spesso, verso la visione che pensano sia giusta. Questi tentativi si rivelano per lo ...

Mentre la Germania tiene conferenze contro la Polonia e l’Ungheria, l’impennata delle esportazioni tedesche di armi alimenta la guerra in Medio Oriente

La Germania ha assunto una posizione dura sulle questioni relative allo Stato di diritto dopo aver assunto la presidenza di turno del Consiglio europeo nel 2020, ma nello stesso anno il governo tedesco ha approvato 1,16 miliardi di euro di esportazioni di armi verso i paesi coinvolti nei conflitti yemeniti e libici che hanno ucciso centinaia di migliaia di persone. La Germania, nota per la sua forte industria delle esportazioni di armi, ha inviato armi a regimi autocratici repressivi in tutto il Medio Oriente per decenni. In effetti, la Germania è uno dei cinque maggiori esportatori di armi al mondo, insieme a Stati Uniti, Russia, Francia e Cina. Insieme, i cinque paesi rappresentano il 76% delle esportazioni mondiali di armi. Lo scorso dicembre, il paese ha firmato un accordo di 752 milio...

GRECIA: MIGRANTI IN RIVOLTA: “VOGLIAMO ESSERE OSPITATI IN UN HOTEL DI LUSSO DI NOSTRA SCELTA”

I rifugiati, che dovevano essere ospitati in un centro di accoglienza nei pressi di Tebe, in Grecia, esigono di essere ospitati in un hotel di lusso. Si sono così rifiutati di entrare nella struttura e hanno chiesto di essere trasferiti nell’hotel di lusso di loro scelta. Oggi il gruppo di migranti era stato trasportato in autobus al centro di accoglienza di Tebe. Quando sono arrivati ​​alla struttura, i cosiddetti profughi si sono rifiutati di entrare, chiedendo di essere trasferiti in un hotel di lusso, poiché erano stati alloggiati in un hotel a cinque stelle a Nea Makri, da dove provenivano.

Capodanno: i migranti hanno sfidato la città e sequestrato l’area intorno alla piazza del municipio di Copenaghen

Le autorità avevano isolato la piazza del municipio di Copenaghen e avevano detto al pubblico di stare lontano a causa della crisi del coronavirus in corso. Un gran numero di migranti provenienti da origine mediorientale e africana hanno sfidato le disposizioni della polizia e sono entrati nell’area intorno a Piazza del Municipio a inizio anno. C’erano arabi agitati e donne che indossavano le sciarpe della sharia. Diversi migranti tenevano in mano tubi esplosivi e patardi. Il 2021 era appena iniziato da solo tre minuti quando gli agenti di polizia hanno dovuto allontanare una grande folla di migranti da Piazza del Municipio lungo la via dello shopping Strøget. Mentre gli agenti tornavano verso piazza del Municipio, il gruppo di immigrati ha cercato di sfidare la polizia per rip...