World News

Aggressioni e insulti musulmani per le strade di Parigi al filosofo Eric Emmour, critico nei confronti dell’Islam (video)

Giovedì 30 aprile, un “giovane” ha visto Eric Emmour in una strada parigina, apparentemente fuori a fare shopping. Dopo averlo insutato registrando la scena con il suo cellulare, si è vantato di aver sputato su di lui e ha pubblicato la clip sul suo account Snapchat sotto lo pseudonimo di “Haram La Gratuité”. Ha inoltre affermato di aver ricevuto sia messaggi di consenso dai suoi follower che insulti dai “seguaci” di Emmour. Tuttavia, ha ammesso di “non averlo insultato” e dichiarò che “è impossibile parlare con lui, è superforte, il dibattito è impossibile”. “È come se volessi parlare con Marine Le Pen”, ha continuato, “a parte insultare sua madre, cosa vuoi fare? Commento di Dani Klein su Facebook: Un giovane u...

Musulmano sputa su un critico dell’Islam, la polizia tedesca accusa la vittima di “islamofobia rilevante per la sicurezza dello stato”

Dopo che Michael Stürzenberger è stato sputato e preso a pugni in faccia da un musulmano, @PolizeiMuenchen sta lavorando duramente per giustificare il “guerriero islamista di Allah” e ha ammanettato la vittima come precauzione.   Ma no, @PolizeiMuenchen . Non c’è stata “alterazione verbale”. È stato un attacco unilaterale da parte dello stesso musulmano con sputi e pugni. Solo perché un critico dell’Islam era seduto su una panchina in silenzio. Ma la polizia ha ammanettato la vittima.

Regno Unito: Membri delle bande di stranieri strupratori condannati per lo stupro di ragazze adolescenti

La Leeds Crown Court la scorsa settimana ha condannato due pedofili stranieri che facevano parte della famigerata banda di grooming Huddersfield Manzoor Akhtar, 31 anni, è stato condannato a più di quattro anni di carcere per aver ripetutamente violentato una ragazza quando aveva solo 13 anni, facendo di lui il 35esimo membro della banda del grooming ad essere imprigionato nella diffusa indagine sulle bande di stupratori a Huddersfield, in Inghilterra. Commentando la condanna di Akhtar, l’ispettore capo McNamara del CID distrettuale di Kirklees ha dichiarato: “Akhtar merita la pena detentiva che gli è stata inflitta dopo essere stato giudicato colpevole e condannato per il terribile abuso sessuale di questa giovane vittima “Non ha considerato l’evidente giovanissima...

Svezia: “giovane” afghani condannato per aver stuprato una ragazza di 14 anni

Un tribunale svedese ha ordinato l’espulsione del richiedente asilo afghano dopo averlo riconosciuto colpevole di aver brutalmente violentato una quattordicenne a Jakaping. Shokrallah Shahzad, un cosiddetto “bambino migrante non accompagnato” che afferma di avere 16 anni, è stato riconosciuto colpevole di aver attirato la vittima nel bosco e di averla violentata, Fonte: Samh’llsnytt Dopo aver separati la vittima dai suoi amici e averla attirata nel bosco, Shokrallah ha iniziato a toccarla e la costrinse a baciarlo. La vittima protestò, dicendo al migrante di nome Shokrallah che non era interessata, ma l’afgano si rifiutò di smettere; anzi, le strappò i pantaloni e la gettò per terra, dove la stuprò finché non cominciò a sanguinare. Lo stupro fù interrotto da u...

Grecia: I militari turchi sparano in territorio greco

Le motovedette turche sul fiume Evros, che si trova lungo il confine greco-turco, hanno sparato sul territorio greco in due diverse occasioni, giovedì sera, dopo un altro incidente simile avvenuto martedì. La polizia greca e il personale militare hanno riferito di colpi provenienti da navi turche presenti nel fiume alle 22 circa di giovedì sera. Fonte: Greek City Times. Sembra che i turchi abbiano sparato una cinquantina di colpi. Le autorità greche non sono certe se i tiratori fossero poliziotti turchi o membri delle forze armate turche. Non sono stati segnalati feriti, anche se le forze greche nell’area sono state messe in allerta. Il primo incidente è avvenuto nei pressi del valico di frontiera di Evros, che è stato campo di violenza tra le forze di sicurezza greche e decine di mi...

I migranti continuano a bruciare i loro campi in Grecia

I migranti hanno bruciato un numero significativo dei loro campi in tre incidenti separati a seguito di rivolte e scontri etnici. Nonostante la Grecia si stia adoperata con i blocchi per combattere il coronavirus e un’economia in crisi, Amnesty International chiede alle autorità greche di evacuare i migranti dai campi delle isole greche verso la terraferma. Gli incidenti sulle isole greche seguono una lunga storia di migranti che incendiano i loro campi, sia in Grecia che in altre nazioni europee. Il 26 e il 27 aprile, tre incendi separati hannom semidistrutto il campo di Vathy sull’isola greca di Samos, lasciando tende e container danneggiati e 200 migranti senzatetto. Le autorità greche dicono che gli incendi sono iniziati a causa di scontri tra persone che vivono all’i...

Danimarca: 3 migranti musulmani su 4 vogliono che vangano vietate le critiche all’Islam

Un rapporto sulla libertà di parola recentemente pubblicato dal Ministero danese della giustizia rivela che quasi otto musulmani su dieci che vivono nel paese vogliono tutte le critiche all’Islam legalmente vietate. La relazione, dal titolo “Freedom of Speech in Denmark”, è stata pubblicata il mese scorso. Ha esaminato gli atteggiamenti nei confronti della libertà di parola di tutti i cittadini danesi. Tra i risultati dello studio vi è il fatto che il 76% dei migranti provenienti da paesi musulmani, o i cui genitori erano venuti da paesi musulmani, vogliono porre fine a qualsiasi critica alla loro religione. Fonte: Samh’llsnytt. Lo stesso gruppo, lo studio ha rilevato che solo il 59% vorrebbe una legge che vieta l’introduzione della legge della Sharia in Danim...

Romania: Polizia cerca di far rispettare la quarantena ai rom ma viene accusata di abuso (video)

Gli agenti di polizia rumeni che sono stati filmati che fanno rispettare le misure di quarantena del coronavirus (COVID-19) contro alcuni rom (zingari) sono stati accusati di “inutile brutalità”. Il video di 40 secondi è stato realizzato in aprile, a Bolintin Vale, provincia di Giurgiu, nel sud della Romania. Il video mostra diversi rom sdraiati a faccia in giù a terra di fronte a un certo numero di agenti di polizia. Si sente un uomo, che è brevemente e parzialmente visibile,urlare mentre sembra che sia stato picchiato da uno dei poliziotti, anche se il video non mostra mai chiaramente l’incidente. L’ufficiale, che è in borghese, grida” “Resta a casa!”   Il contesto del video – il perché i rom sono stati fatti sdraiare a terra, e perché...

I danesi sventano i piani terroristici con “motivo islamico militante”.

COPENHAGEN – Le autorità danesi hanno dichiarato giovedì di aver compiuto a Copenaghen un'”azione di polizia coordinata” per contrastare “un attacco terroristico con un motivo islamico militante”. Non sono stati immediatamente disponibili ulteriori dettagli, ma la polizia ha detto che hanno pianificato una conferenza . Le autorità danesi hanno segnalato l’innesco di diversi attacchi estremisti negli ultimi anni, tra cui quelli legati alla pubblicazione del 2005 su un giornale di 12 cartoni animati di vari artisti raffiguranti il profeta Maometto. A dicembre, la polizia danese ha arrestato “circa 20 persone” sospettate di coinvolgimento nel terrorismo islamista in una serie di incursioni in tutto il paese. Non si sapeva se il caso fosse colleg...

Analisi Frontex rileva che il 97% dei migranti illegali sono uomini

Nel suo rapporto sull’analisi del rischio del 2020, Frontex, l’Agenzia europea per la guardia di frontiera e costiera incaricata di controllare lo spazio Schengen dell’UE, ha scoperto che il 97 per cento dei migranti che sono stati catturati nel tentativo di entrare illegalmente nella zona nel 2019 erano uomini. Il rapporto rileva che, sebbene l’immigrazione clandestina complessiva sia leggermente diminuita l’anno scorso, si è assistito a un aumento della migrazione illegale lungo la rotta dei Balcani occidentali e in tutta la Grecia. Nel 2019 ci sono stati 83.333 valichi di frontiera illegali lungo la rotta del Mediterraneo orientale vicino alla Grecia, quasi 30.000 in più rispetto all’anno precedente. I valichi di frontiera illegali lungo la rotta dei ...

La Commissione europea riconosce che le misure di emergenza dell’Ungheria sono legali

Quando in marzo l’Ungheria ha annunciato che stava introducendo una legge d’emergenza per affrontare l’epidemia di coronavirus (COVID-19), c’è stata una condanna globale da parte dei liberali che sostenevano che il primo ministro ungherese, Viktor Orbàn, stesse cercando di darsi illegalmente poteri dittatoriali. Molti hanno chiesto all’Unione europea di agire contro l’Ungheria. Ma ora la Commissione europea (CE) ha riconosciuto che le misure di emergenza dell’Ungheria sono legittime. Tra le voci che hanno condannato l’Ungheria non è da meno quella di Donald Tusk, l’ex presidente della Commissione europea e attuale presidente del Partito popolare europeo (il più grande blocco parlamentare dell’UE di cui l’Ungheria è membro), ...

Francia: i “giovani” arrestati per droga dicono di aver fatto scorta di droga per il Ramadan

La polizia di Tolosa, in Francia, ha arrestato la scorsa settimana tre “giovani” che erano in possesso di una grande quantità di droghe illecite. Ma i sospetti non avevano intenzione di venderla. Piuttosto avevano fatto scorta per il Ramadan, il mese sacro islamico che ha avuto inizio il 23 aprile. Gli uomini – di 21, 24 e 27 anni – sono stati arrestati dalle forze dell’ordine quando gli agenti hanno avvistato un gruppo di persone che fumavano in un parcheggio nella zona di Bagatelle. Dopo averle perquisite, la polizia ha cercato anche in tre veicoli che erano parcheggiati nelle vicinanze, dove hanno trovato la scorta di droga. Fonte: La Depeche. All’interno dei veicoli c’erano 126 grammi di cocaina, 3,6 chilogrammi di marijuana, 134 grammi di resi...