World News

Talk show televisivo sul Ramadan sospeso per commenti razzisti

Talk show televisivo sul Ramadan sospeso per commenti razzisti

Il sito web di SCMR ha pubblicato un post in cui informava che un episodio di “Sheikh El-Hara” ha violato il codice d’onore dei media. la moralità e le tradizioni

Il Consiglio Supremo dei Media dell’Egitto (SCMR) ha informato che sta sospendendo “Sheikh El-Hara“, un popolare talk show televisivo che va in onda durante il Ramadan, dopo che un ospite ha fatto commenti razzisti durante una trasmissione all’inizio di questo mese.

Una dichiarazione sul sito web di SCMR ha spiegato che l’episodio, trasmesso il 19 maggio, ha violato il codice d’onore dei media così come la morale e le tradizioni oltre a trasmettere “parole offensive e frasi che violano il diritto pubblico di guardare media significativi.
Lo spettacolo, che è trasmesso dal canale di El-Qahera Wal Nas di proprietà privata, sarà sospeso a partire da lunedì
“, si legge nella nota.

Durante il tal show, il noto attore Maged El-Masry, ha raccontato una storia in cui è stato “criticato” da un amico, che gli aveva organizzato un rendez-vous notturno con tre donne, perchè è rimasto “scioccato” nel scoprire che le donne erano “africane“, riferendosi ai neri sub-sahariani

El-Masry – alle risate della conduttrice dello show Basma Wahba – ha detto che ha cacciato le donne dalla sua auto quando ha realizzato quale fosse la loro etnia.

L’episodio ha suscitato diffuse critiche sui social media, con molte critiche ed accuse di razzismo ad El-Masry e Wahba.

Successivamente , El-Masry è corso al riparo e ha dichiarato al sito web di Youm 7 che stava solo “scherzando” e non intendeva offendere nessuno, affermando “Anch’io sono africano, ho sbagliato, mi scuso con chiunque sia stato offeso“.

Il mese di Ramadan in Egitto vede la messa in onda di dozzine di nuovi programmi televisivi.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento