Islam / Italia / Migranti

Terrore in Italia: migrante egiziano accoltella due persone su bus

Terrore in Italia: migrante egiziano accoltella due persone su bus

Un autista di autobus ha chiesto a un migrante di indossare una maschera COVID secondo le regole in atto.: il buon migrante ha reagito accoltellando brutalmente i passeggeri.

Il 24 giugno 2021, a Firenze, un migrante egiziano di 31 anni ha accoltellato due passeggeri su un autobus dopo che gli era stato chiesto di indossare una maschera COVID. Il migrante ha ferito gravemente una donna di 63 anni e un uomo di 52 anni. Il terrorista armato di coltello è stato intercettato dalla polizia mentre cercava di fuggire.

L’egiziano è salito sull’autobus senza indossare una maschera COVID. L’autista dell’autobus, così come richiesto dalla legge sul controllo dei passeggeri per le maschere, ha chiesto all’uomo di indossarne una. L’egiziano ha ignorato l’autista ed è rimasto senza maschera. Un uomo di 52 anni è intervenuto e ha ripetuto la richiesta dell’autista. Il terrorista ha reagito tirando un coltello dalla tasca e accoltellando l’uomo alla testa e alla mano.

L’autista ha immediatamente fermato l’autobus mentre i passeggeri circondavano l’aggressore all’interno del veicolo. Dopo aver ferito gravemente il passeggero con un coltello, il migrante ha ripetutamente preso a calci e pugni il ferito. I passeggeri hanno cercato di proteggere il 52enne e allontanare l’aggressore, ma il migrante li ha sopraffatti. Una donna di 63 anni che ha tentato di proteggere l’uomo è stata gravemente accoltellata alla mano.

Gli operatori sanitari e la polizia si sono precipitati sul luogo del sanguinoso attacco. Quando le autorità hanno cercato di arrestare l’egiziano, li ha attaccati e ha cercato di fuggire.

La polizia ha arrestato l’uomo per lesioni personali aggravate, resistenza a pubblico ufficiale, interruzione di pubblico servizio e possesso ingiustificato di oggetti in grado di nuocere.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento