Islam

Terrore islamista in Svizzera: Turco accoltella a casp e uccide un uomo

Terrore islamista in Svizzera: Turco accoltella a casp e uccide un uomo

Un portoghese di 29 anni è stato aggredito con un coltello e ferito a morte sabato sera a Morges, nel cantone di Vaud.
Ora la Procura federale (BA) ha preso in consegna l’indagine. Non esclude un movente terroristico per il crimine.

Secondo un annuncio, l’ autore è noto al Servizio federale di intelligence (NDB) dal 2017. Secondo l’Ufficio del Procuratore Generale della Svizzera, l’indagato è già coinvolto in un procedimento penale nell’ambito delle misure giuridicamente vincolanti del procedimento penale.

La BA informa che al momento dell’indagine non saranno fornite ulteriori informazioni. Come riferisce l’emittente radiofonica statale “SRF”, l’autore è un noto islamista della zona di Losanna. L’uomo ha 26 anni, ha un passaporto svizzero e proviene da una famiglia turca.

Il turco-svizzero ha contatti con diversi islamisti.Secondo il rapporto, aveva tentato di darsi fuoco in una stazione di rifornimento nella primavera del 2019 nella Svizzera francofona.
Secondo la ricerca della SRF, è stato posto in custodia cautelare. estesa più volte, ma si è conclusa questa estate.

La polizia è stata informata sabato sera intorno alle 21:20 che una persona è stata aggredita con un coltello. Nonostante l’arrivo dei servizi di pronto soccorso, il 29enne è morto per le ferite riportate.
L’autore è fuggito, ma è stato arrestato domenica nel cantone Di Renens di Vaud.Il crimine è avvenuto di fronte a un ristorante. Il proprietario del negozio ha parlato con il giornale 20 Minuten.

La vittima sedeva con undici persone a un tavolo sulla terrazza. Il gruppo stava solo mangiando. “Un ragazzo è entrato nel negozio con un coltello e ha pugnalato un cliente alla schiena”, ha detto il proprietario.

La vittima è caduta a terra. I soccorritori che sono stati immediatamente chiamati non hanno potuto salvarlo.

Il proprietario del ristorante scioccato ha continuato: “E ‘morto sulla terrazza.” La vittima era un ospite regolare del ristorante. “Era molto educato e piacevole.” Un testimone oculare ha detto al giornale “24 Heures”: “Si sentivano le urla di una donna. Pensavamo fosse un attacco o una rapina. Ma improvvisamente abbiamo visto l’uomo a terra. Gli agenti di polizia sono arrivati contemporaneamente all’ambulanza, ma non c’era più nulla da fare. La vittima aveva perso un’enorme quantità di sangue. Sono ancora scosso”.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento