Politica / World News

Terrorismo politico: la sinistra spagnola ferisce anche i bambini pur di attaccare il Raduno Vox (Video)

Terrorismo politico: la sinistra spagnola ferisce anche i bambini pur di attaccare il Raduno Vox (Video)

In tutto il mondo libero, i governi, i partiti, le corporazioni e i media di sinistra hanno sostenuto finanziariamente e politicamente gruppi violenti di sinistra che hanno chiuso qualsiasi opposizione conservatrice alle loro agende radicali.

Settimane prima delle elezioni regionali spagnole a Madrid, i radicali di sinistra ha attaccato il presidente del Vox, Santiago Abascal, e il candidato alla presidenza di Madrid, Rocío Monasterio a Vallecas. La sinistra ha colpito Abascal in faccia con una bottiglia di vetro. Molti sostenitori e bambini tra la folla, tra cui le forze dell’ordine e un rappresentante Vox, sono rimasti feriti. La leadership e i media di sinistra spagnoli non solo continuano a ignorare i violenti attacchi contro Vox, ma li incitano.

Nonostante i sostenitori e i leader vox fossero pesantemente protetti dalla polizia, i radicali di sinistra sono stati in grado di lanciare sassi, ciottoli, lattine e bottiglie. Gli agenti in assetto antisommossa hanno accusato i violenti di sinistra, molti dei quali sono membri dell’Antifa, di tenerli lontani da Abascal e da altri membri del suo partito che stanno facendo campagna per le prossime elezioni regionali.

Di seguito è riportata una foto di una delle pietre lanciate contro i funzionari del Partito Vox e i loro sostenitori:

Un giovane sostenitore del Partito Vox che partecipava alla manifestazione è stato colpito alla testa da una pietra radicale di sinistra. Il sangue può essere visto mentre cola dalla testa dei giovani ragazzi:

Il leader e candidato del Partito Vox Rocío Monasterio conforta un altro bambino che è stato aggredito e ferito:


Un agente di polizia è stato violentemente aggredito dalla folla di sinistra:

Almeno quattro persone sono state arrestate – tre delle quali minorenni – per gli attacchi che hanno portato a 35 feriti, tra cui 21 agenti della Polizia Nazionale. Negli incidenti registrati mercoledì pomeriggio, un agente ha subita una lussazione alla spalla e i suoi colleghi molteplici lividi. Inoltre, un deputato Vox di Guadalajara, Ángel López, è stato curato in ospedale per varie ferite.

Vox ha rifiutato di fare un passo indietro dalla folla violenta. Sul palco, Abascal ha mostrato un pezzo di mattone appena lanciatogli contro e ha gridato ai radicali “questa è la tua unica forza”. Il leader dei Vox ha accusato Pablo Iglesias del leader del partito di sinistra, Podemos, del primo ministro Pedro Sanchez e del ministro dell’Interno “criminale”, Fernando Grande-Marlaska, per la loro “complicità” con i violenti attacchi.

Nonostante gli attacchi contro il partito conservatore, l’uscita dei media di sinistra Euronews ha infangato il partito Vox e ha insinuato di aver “causato la violenza”. Ecco a cosa equivale la propaganda nemica del portavoce dell’Unione europea, Euronews:

Gli attacchi della guerriglia urbana continuano ad aumentare di gravità in vista delle importanti elezioni regionali del 4 maggio. Vox spera di ottenere abbastanza sostegno per diventare una forza chiave per il partito popolare conservatore che rimane al potere in questa importante regione spagnola. Come Vox ha affermato più volte, gli elettori dovranno scegliere tra socialismo o libertà.

Dopo il terrorismo subito da VOX a Vallecas, le organizzazioni conservatrici di tutta Europa hanno condannato l’attacco. Il Partito Europeo dei Conservatori e Riformisti (ECR) guidato dalla sua Presidente Italiana, Giorgia Meloni, è stato tra i più schietti.

Un membro dell’ECR ha dichiarato: “questi gravi incidenti non solo mettono a rischio la sicurezza dei sostenitori e dei militanti del VOX, ma mettono anche seriamente a repentaglio i nostri valori fondamentali di democrazia e libertà di espressione. Si tratta di un attacco diretto contro l’Unione nel suo complesso; è inaccettabile in una società civile”.

La leader dell’ECR, Meloni, ha condannato l’attacco via Twitter e ha condannato i violenti di sinistra che attaccano i conservatori di tutta Europa: “Dall’Italia alla Spagna i partiti di sinistra sono uguali in tutto il mondo: sono democratici solo se si pensa come loro”.

Minacce contro vox party

Da quando ha ottenuto la rappresentanza a livello nazionale per la prima volta nel 2019, Vox ha ottenuto seggi in 11 diversi parlamenti regionali. I suoi 52 membri del Parlamento ne fanno il terzo partito più grande della legislatura da 350 posti. Con l’impennata della popolarità del partito Vox, gli attacchi da parte di gruppi di sinistra e illegali aumentano in gravità e frequenza.

Politici e media sia di destra che di sinistra hanno cercato di minare Vox e hanno alimentato l’odio bollando il partito, tra gli altri termini, come “xenofobo”, “islamofobo”, “di estrema destra”, “fascista”, “razzista”, “sessista” e “omofobico”.

Durante la recente stagione elettorale in Catalogna, i leader del Partito Vox e i loro sostenitori non solo hanno subito attacchi violenti settimanali, ma hanno subito anche la censura da parte dei giganti della tecnologia e gli sforzi del governo per interferire nelle elezioni regionali. Nonostante il partito Vox abbia chiesto all’Unione europea di denunciare le continue discriminazioni, minacce e attacchi cui deve far fronte il loro partito, l’UE è rimasta in silenzio.

La popolarità di Vox non è solo una minaccia enorme per la sinistra in Spagna, ma anche per l’Unione europea (UE) in difficoltà. Vox è l’unico vero partito politico conservatore spagnolo che difende i valori tradizionali spagnoli dalle minacce poste dal governo socialista spagnolo e dalla migrazione di massa, dal multiculturalismo e dal globalismo dell’Unione europea di sinistra. Vox si dedica alla democrazia costituzionale, al capitalismo del libero mercato e allo Stato di diritto.

L’Unione Europea è Complice

Il capo della delegazione VOX al Parlamento europeo Jorge Buxadé ha inviato una lettera al presidente della Camera dell’Ue, David Sassoli, chiedendogli di condannare definitivamente la violenza contro il VOX. In precedenti occasioni Buxadé ha dichiarato che l’UE ignora cose come il tentativo di colpo di Stato da parte di violenti separatisti in Catalogna. Egli ha esortato il leader dell’Unione europea a condannare pubblicamente gli “attacchi sistematici e costanti contro il VOX quando celebramo liberamente i loro diritti politici.

Buxadé chiede a Sassoli di “stare al fianco” di chi difende la legge e i diritti dei cittadini e di “stare lontano” da quelli violenti:

Non ha avuto il coraggio di condannare la violenza separatista che abbiamo ricevuto in Catalogna; Non ha avuto il coraggio di criticare la censura delle grandi multinazionali straniere del VOX. Spero, auspico e confido che, questa volta, condanni fermamente la violenza dell’estrema sinistra contro di noi.

In tutto il mondo libero, i governi, i partiti, le corporazioni e i media di sinistra di sinistra hanno sostenuto finanziariamente e politicamente gruppi violenti di sinistra che hanno chiuso qualsiasi opposizione conservatrice alle loro agende radicali. Vox Party rimane uno dei pochi partiti conservatori in tutto il mondo disposto a difendere la propria sovranità e identità nazionale da tutti i nemici, stranieri e nazionali, anche a un costo enorme per se stessi e la loro sicurezza personale.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento