Islam

Turchia: Musulmano irrompe nella venerabile cattedrale ortodossa armena, e recita la chiamata islamica alla preghiera

Turchia: Musulmano irrompe nella venerabile cattedrale ortodossa armena, e recita la chiamata islamica alla preghiera

La leggenda narra che quando i musulmani conquistarono Gerusalemme nell’anno 637, Sofronio, il Patriarca di Gerusalemme, invitò il califfo Umar a pregare nella Chiesa del Santo Sepolcro.
Umar rifiutò, spiegando che se lo avesse fatto, i musulmani avrebbero convertito la chiesa in una moschea, se le preghiere musulmane fossero state pronunciate lì.
E ‘probabile che quest’uomo ora considera la Cattedrale ortodossa armena della Santa Croce come una moschea, dal momento che ha pronunciato l’Adhan al suo interno.

“Uomo turco irrompe nella Chiesa per recitare Adhan”, International Christian Concern,5 luglio 2020:

Mentre la conversazione nazionale della Turchia si concentra sulla conversione della chiesa di Hagia Sophia in una moschea, un uomo musulmano nella Turchia orientale ha fatto irruzione in una chiesa armena e si è filmato mentre recitava la chiamata islamica alla preghiera (l’Adhan).

L’incidente si è verificato sull’isola di Akhtamar nella Cattedrale ortodossa armena della Santa Croce. Oltre al filmato di se stesso mentre recitava l’Adhan, ha postato anche le foto di una frase che aveva graffitied che diceva “alzare l’Adan nel santuario della chiesa ha riportato la vita ad esso”….

Gli armeni sono stati oggetto di ferocia da parte della Turchia più di un secolo fa in quello che è ampiamente riconosciuto come un genocidio.
Almeno 1,5 milioni di armeni furono uccisi o deportati. La Turchia, tuttavia, si rifiuta di riconoscere questa storia. Gli armeni continuano ad essere considerati cittadini di seconda classe e sono spesso presi di mira dall’incitamento all’odio da parte delle autorità.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento