Islam / Migranti

Ucraina: scoperta cellula Stato Islamico vicino Kiev

Ucraina: scoperta cellula Stato Islamico vicino Kiev

Il Servizio di Sicurezza dell’Ucraina (SBU) ha scoperto una cellula dello Stato Islamico (IS) vicino alla capitale ucraina Kiev, che sarebbe stata guidata da un combattente ricercato per aver partecipato ai combattimenti in Siria

Secondo la dichiarazione rilasciata dall’SBU, il leader della cellula è arrivato in Ucraina nel 2019 e ha utilizzato documenti falsi per entrare nel paese.

Dopo il suo arrivo, è stato accusato di aver radunato un gruppo di stranieri con opinioni estremiste per costruire la sua cellula.

L’SBU ha stabilito che la cellula dell’IS falsificava passaporti ucraini e russi e si concentrava sulla legalizzazione della residenza di individui provenienti dal Medio Oriente e dall’Asia centrale in Ucraina. Gli investigatori sostengono che molti degli uomini sono combattenti attivi dell’IS.

“Secondo il piano dei leader dell’organizzazione terroristica internazionale, volevano nascondersi in Ucraina dopo aver commesso crimini altrove”, ha scritto l’SBU nel suo rapporto.

L’SBU ucraina ha condotto nove perquisizioni nella regione di Kiev alla ricerca di complici dell’IS.

I membri della cellula hanno distribuito anche materiale estremista tra potenziali sostenitori.

Nell’ambito delle indagini, l’SBU ha condotto nove perquisizioni sull’organizzazione terroristica. Durante le perquisizioni, hanno trovato materiale esplosivo contenente TNT, una granata e banconote, comprese informazioni sui trasferimenti finanziari in Siria.

Tra le persone indagate, sono stati trovati simboli dell’IS e materiali religiosi estremisti insieme a conversazioni documentate con altri combattenti dell’IS all’estero riguardo al ritorno in Siria per continuare a combattere.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento