Islam / World News

UGANDA: RAGAZZO CRISTIANO UCCISO IN UN SACRIFICIO RITUALE

UGANDA: RAGAZZO CRISTIANO UCCISO IN UN SACRIFICIO RITUALE

Un ragazzo cristiano è stato ucciso dopo che una donna musulmano radicale – contraria alla conversione di suo padre dall’Islam – ha venduto lui e sua sorella a un stregone per il sacrificio rituale. Fonte: Morning Star News.

Sulaiman Pulisi, un ex imam (leader della moschea) che è diventato cristiano tre anni fa, ha detto che nel luglio 2018 sua figlia, allora 13enne, e suo figlio allora di 11 anni, Abdulmajidu, sono scomparsi dalla loro casa nel villaggio orientale dell’Uganda di Kachiribong, Kasasira Town nel distretto di Kibuku.
Successivamente la polizia è riuscita a salvare la ragazza il 16 settembre.

“Siamo in lutto per nostro figlio che si presume sia stato sacrificato”, ha detto Pulisi al Morning Star News. “Siamo in lutto per mia figlia, che è stata usata come oggetto sessuale dallo sciamano musulmano.”

L’identità dei rapitori non è ancora chiara.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento