Migranti / World News

“Un giorno in Svezia” …

“Un giorno in Svezia” …

Quattro omicidi, due tentati omicidi, un’enorme esplosione

La Svezia è una chiave di volta che viene svelata. La gente adulta deve aver lasciato gli spari che affondavano qualche tempo fa. Le persone che hanno avuto una sola risposta per il matriarcato della Svezia negli ultimi 40 anni non sono state in grado di gestire una colonia di vacanze più piccola per i bambini.
Oggi, due imprenditori immigrati e minorenni sono fuggiti da un istituto. Quindi hanno ucciso per soldi. In “prigione” sono stati autorizzati ad avere i telefoni cellulari, così hanno chiamato un paio di amici armati che hanno tenuto il personale sotto tiro: Il killer è scappato. La sicurezza è uno scherzo. Tino Sanandaji scrive:

L’epidemia di violenza si è intensificata nel 2020, nascosta ai titoli dei giornali. Sembra che i media usino l’occasione Corona per dare permanentemente un ruolo meno prominente al crimine, è nascosto nelle notifiche e rapidamente rimosso dalle storie maggiori. Ecco una selezione di titoli delle ultime 24 ore, quanti ne abbiamo persi?

Torsag stasera è avvenuto il quarto omicidio il giorno in cui un adolescente è stato accoltellato nel caso a Huskvarna

Spànga: uomo ucciso – trovato morto in zona residenziale –

Persona trovata morta a Bagarmossen – sospetto omicidio –

Haparanda: la polizia sospetta omicidio dopo la scoperta del corpo

Accoltellato con coltello al collo, portato in ospedale – Tentato omicidio ad Halmstad – uomo accoltellato alla gola – La polizia ha sparato colpi durante l’inseguimento in auto a Hisingen

Laholm: Studente ha dato fuoco a due sedili nello scuolabus

Palude di fuoco:

Giovane picchia donna

Nykàping: Chiamata la polizia per il fuoco della pizzeria: “E ‘stato doloso”

Norran: La polizia teme che i ladri si spostino a nord

Arrabbiato: l’uomo sui 70 anni è stato derubato sulla sua moto

Goteborg: autista dell’autobus ha preso a pugni in faccia

J’nk’ping: autista di camion colpito alla testa – portato in ospedale –

J’nk-ping: Scuola colpita da atti vandalici – ancora una volta

Goteborg: potente esplosione in un condominio a Majorna… Decine di appartamenti danneggiati. La polizia nota che si tratta di un ordigno esplosivo che è stato fatto detonare – e non escludo che possa essere stato collocato all’indirizzo sbagliato.

Peggio di tutti, forse, è leggere interviste con gli amici della ragazzina di 12 anni, che descrivono che gli spari sono “vita quotidiana”.

“Non si è sorpresi se si sentono gli spari. succede così spesso. Quasi ogni notte, quando vado a dormire, sento spari, per esempio dalla foresta di Alby”, dice l’amica Cazandra.”
La Svezia è diventata un paese in cui le ragazze delle scuole medie credono che sia normale vedere uomini armati, dove i criminologi di sinistra sostengono che il crimine sta diminuendo.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento