Islam / Migranti

Un Marocchino e un Algerino approfittano della crisi epilettica di un uomo per rapinarlo

Un Marocchino e un Algerino approfittano della crisi epilettica di un uomo per rapinarlo

Invece di fornire assistenza, due uomini hanno approfittato dell’impotenza di un uomo di 33 anni di Rheda-Wiedenbrück alla stazione principale di Bielefeld e gli hanno rubato il cellulare.

Mercoledì sera ( 3 febbraio), l’uomo, causa di un attacco epilettico, è caduto da una scala. Dopo essersi ripreso dal malessere, l’uomo ha notato di aver perso il cellulare e si è recato in questura a Bielefeld circa 30 minuti dopo.

Dopo una prima revisione dei filmati ripresi dalle telecamere di sorveglianza, gli agenti hanno scoperto che due uomini avevano notato la caduta e si sono avvicinati all’uomo in difficoltà. Uno di loro si è chinato, ha raccolto qualcosa ed è corso verso luscita. Il secondo uomo lo ha seguito e si è fatto consegnare il cellulare prelevato poco prima, mettendolo poi nella tasca della sua giacca.

Giovedì pomeriggio (4 febbraio), gli agenti della Polizia Federale hanno riconosciuto uno dei due uomini durante un normale pattugliamento davanti alla stazione centrale di Bielefeld.

Mentre quest’ultimo non ha commentato i fatti, il secondo sospettato, che è stato avvistato alla stazione principale di Bielefeld venerdì sera, ha subito confessato di aver già venduto il cellulare per 40 euro. Gli accertamenti dei loro dati personali hanno rivelato che si tratta di, un marocchino di 46 anni e un algerino di 50 anni residenti a Bielefeld, i due migranti sono stati denunciati e rilasciati a piede libero. Dovranno rispondere in tribunale di furto.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento