Islam

Un religioso indiano confessa di aver stuprato una bambina di 9 anni nella moschea di Uttar Pradesh

"Nessun rimorso sulla sua faccia"

Un religioso indiano confessa di aver stuprato una bambina di 9 anni nella moschea di Uttar Pradesh

La polizia di Aligarh, in Uttar Pradesh, ha arrestato un religioso che ha violentato una bambina di nove anni nei locali della moschea mentre l’imam locale era in congedo. Successivamente il religioso ha ammesso pubblicamente la sua colpevolezza.

Mohammad Ahmad assunto dalla mosche per insegnare ai bambini del posto il Corano, è stato arrestato mercoledì per aggressione sessuale su una bambina di nove anni . L’allarme è stato madre dalla madre della bambina che ha presentato una denuncia ufficiale alle autorità.

Mohmmad Ahmed, un religioso di una moschea all’interno dei locali della Aloudh Muslim University (AMU) è stato arrestato per aver molestato una bambina di 9 anni. Akash Kulhari, SSP Aligarh, afferma che “una donna ha presentato una denuncia per cui la figlia è stata molestata sessualmente dal religioso, che è stato arrestato”. pic.twitter.com/KdCbQI8chL

Parlando con i media locali, Ahmad ha ammesso il crimine, affermando che le molestie sessuali si sono verificate “da quattro a cinque volte” in un video condiviso sui social media.

La reazione è stata di totale repulsione, con molte preoccupazioni espresse per il fatto che l’accusato non mostrava segni di rimorso per il suo crimine

Non ha alcun rimpianto o vergogna sul suo volto“, ha scritto un utente con un sentimento condiviso da molti.

Ahmad è stato rimosso dal suo incarico nella moschea del campus dell’Università Aligarh Muslim (AMU) ed è detenuto in un carcere locale in attesa di processo.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento