World News

Uno studio di Berlino rivela che il 92 per cento degli attivisti di sinistra vive con i loro genitori

Uno studio di Berlino rivela che il 92 per cento degli attivisti di sinistra vive con i loro genitori

I dati ufficiali hanno rivelato che la stragrande maggioranza dei manifestanti di sinistra arrestati per violenza politicamente motivata a Berlino sono giovani che vivono ancora a casa con i genitori.

I dati, raccolti dall’Ufficio federale tedesco per la protezione della Costituzione (BfV) e pubblicati dal tabloid Bild, sono stati estratti da 873 sospetti che sono stati arrestati durante le manifestazioni politiche a Berlino tra il 2003 e il 2013.

Poco più della metà (58 per cento) degli arresti è stata il risultato di crimini avvenuti nei quartieri di Friedrichshain, Kruezberg e Mitte.

Degli 873 arrestati che sono stati identificati, l’84 per cento erano uomini e il 16 per cento erano donne. Il 72 per cento aveva tra i 18 e i 29 anni.

Mentre il 92 per cento degl arrestatii ha riferito di vivere ancora con i genitori, uno su tre ha riferito di essere disoccupato.

I dati hanno mostrato che la stragrande maggioranza (80 per cento) dei crimini sono stati commessi contro agenti di polizia , mentre la maggior parte degli atti di violenza compiuti contro la proprietà ha coinvolto il restante 20%.

Gli estremisti di destra sono stati oggetto di violenza nel 15% dei casi.

Gli atti di violenza commessi da persone di sinistra sono in aumento in Germania. Tra il 2009 e il 2013, attivisti politici di sinistra hanno commesso un totale di 1.523 crimini violenti, più del doppio del numero 2003-2008.

Frank Henkel, un politico della CDU e senatore dell’Interno, sostiene che i crimini più violenti che sono politicamente motivati provengono dalla sinistra.

All’inizio di questo mese, estremisti di sinistra che manifestavano nel quartiere di Kreuzberg per il May Day hanno attaccato una troupe televisiva del programma di notizie Heute-Show (Today Show). Alcune persone della troupe televisiva hanno riportato ferite così gravi che hanno richiesto il ricovero in ospedale.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento