Islam

Uomo indù ucciso mentre cerca di difendere la figlia dallo stupro …

Uomo indù ucciso mentre cerca di difendere la figlia dallo stupro …

La polizia pakistana, invece di fornire qualsiasi tipo di aiuto alla vittima o di registrare un caso contro gli autori, ha arrestato la famiglia del defunto che insisteva per denunciare il caso.

Le notizie di rapimento forzato, stupro, conversione e oppressione delle minoranze indù hanno continuato a riversarsi dallo stato terroristico del Pakistan.

Secondo l’attivista Rahat Austin, che lavora in Pakistan, in un altro episodio di brutalità contro le minoranze, un padre indù è stato ucciso da un gruppo di uomini armati nella provincia pakistana di Sindh mentre cercava di salvare sua figlia dagli stupratori.

L’attivista pakistano ha detto che il gruppo di uomini armati guidati da Muhammad Azmat è entrato con forza nella casa di Shiva Kohli e ha cercato di violentare sua figlia. Quando il padre della ragazza ha fatto resistenza all’aggressione a sua figlia, Muhammad Azmat e i suoi complici lo hanno torturato brutalmente e ucciso.

L’attivista, evidenziando ulteriormente la situazione della minoranza indù in Pakistan, ha informato che la polizia pakistana, invece di fornire qualsiasi tipo di aiuto alla vittima o di registrare un caso contro gli autori, ha arrestato la famiglia del defunto che insisteva nel denunciare il caso.

In un caso simile accaduto in Pakistan Sindh il 2 giugno, sei uomini armati sono entrati nella casa della tredicenne indù Permi Bheel, hanno picchiato la sua famiglia e l’hanno portata via. La ragazza indù è stata brutalmente violentata per tutta la notte e uccisa a colpi di pistola mentre la sua famiglia continuava a cercarla, piangendo e chiedendo aiuto.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento